Smartphone pieghevoli, Samsung svela al Ces nuovi prototipi

Samsung è stata una delle aziende protagoniste del Ces 2022 di Las Vegas, la principale fiera tecnologica al mondo, andata avanti nonostante una lunga serie di defezioni.

Oltre a svelare lo smartphone Galaxy S21 Fe e la nuova gamma di televisori, che potranno mostrare le opere digitali in Nft, la coreana ha dato anche un’anteprima di come potrebbero essere i prossimi telefoni pieghevoli.

Il primo, Flex Note, è un modello con tre schermi, che può passare da un pannello da 13 ad uno di 17 pollici; il secondo Flex Slidable, è dotato di una tecnologia di apertura a scorrimento. Entrambi i prototipi si erano già mostrati nei mesi scorsi tramite dei brevetti diffusi online. Il Flex Note è un dispositivo che, a quanto si vede, può eliminare la necessità non solo di portarsi dietro un tablet ma anche un portatile. Da chiuso è più grande di un telefonino tradizionale ma ha il vantaggio di poter coprire una serie di operazioni più complesse, a cui oggi si può far seguito solo con un notebook. Più idoneo ad un utilizzo per la massa è lo Slidable, che sotto il display principale ne nasconde un secondo più piccolo che scorre per ampliare la superficie touch dello smartphone. Il movimento di apertura avviene con la pressione di un singolo tasto, così da preservare il suo funzionamento. Sia Flex Note che Slidable sono dei concept, ma non si esclude che Samsung parta da qui per sperimentare nuove soluzioni di foldable. Partiranno la prossima settimana le prenotazioni in Italia del Galaxy S21 Fe, la “fan edition” del top di gamma S21 dello scorso anno, presentata il 4 gennaio proprio al Consumer Electronic Show statunitense. Il cellulare ha uno schermo Amoled da 6,4 pollici, lo stesso processore della gamma S21, una fotocamera a triplo obiettivo e connettività 5G.

Pubblicato
Etichettato come NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *